Greed Island

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Greed Island

Messaggio  killuxgonxhunter il Mar 16 Dic - 15:25

Il nome Greed Island si ottiene affiancando tutte le iniziali dei nomi dei creatori.
Dal momento che Jin, il padre di Gon, è il principale responsabile della realizzazione del gioco si è partiti dalla “G”, la lettera con cui si pronuncia il suo nome.
Di seguito “R” per Razer, le due “E” per Elena e Ether (le due ragazze all’entrata e all’uscita del gioco), e “L” per List.
Jin poi decide di cambiare il nome di uno dei creatori da Wdoone a Doon, per poter usare la lettera “D”.

Ora capita l'origine del nome spiegherò tutti i dettagli principali.

Shalnark, che è entrato nel gioco assieme a Shizuku e Kortopi, scopre che il gioco di Greed Island non si svolge in un mondo parallelo, ma è un luogo situato in qualche parte nel modo reale, probabilmente ad Est di York Shin City, questo lo deducono dalla predizione del futuro di Kuroro.
Questo può essere spiegato tramite il nen. Gli abitanti dell’isola potrebbero essere persone manipolate dal Game Master, oppure fantocci creati tramite concretizzazione. Molto probabilmente anche gli oggetti che si trovano sparsi per l’isola sono stati creati con lo stesso potere.
Infatti Kortopi non può copiare il potere nen di qualcun altro,e lo stesso vale per l’aspirapolvere di Shizuku, che può aspirare di tutto tranne le cose concretizzate tramite il nen.

Infatti se il giocatore entrasse dentro al gioco, risulterebbe più logico che lo spirito si staccasse dal corpo ed entrasse nel gioco mentre il corpo resterebbe lì dov’è.
Tale soluzione avrebbe richiesto semplicemente l’effettuazione di uno Hatsu di un giocatore davanti alla console.
Il software di Greed Island non serve a far partire il gioco, ma è una specie di dispositivo che trasferisce qui un giocatore che esegue uno Hatsu.

Quindi il gioco al contrario di come tutti credono non si svolge in una dimensione parallela, ma nel mondo reale.

Le regole del gioco sono poche:
Chiunque possegga l’anello può usare il libro Libro:

In questo gioco è possibile tramutare in carte tutti gli oggetti di cui si viene in possesso, e il Libro serve appunto a contenere tali carte. Lo scopo del gioco è completare il Libro. All’interno del Libro vi sono delle caselle, e in ciascuna di queste caselle può essere inserita soltanto la carta con il numero corrispondente alla casella. Tali caselle prendono il nome di Caselle Prestabilite. All’interno del Libro sono presenti caselle che non hanno alcun numero di identificazione. All’interno di queste caselle si può inserire qualsiasi tipo di carta, e tali caselle si chiamano Caselle Libere.

Le Caselle Prestabilite sono in tutto 100, e vanno dal n. 0 al n. 99, mentre quelle “Libere” sono 45. Per completare il gioco, il giocatore dovrà completare tutte le Caselle Prestabilite con le carte dalla 0 alla 99. Eventuali carte che si potrebbero mettere nelle "Caselle Libere" sono le Carte Incantesimo: utilizzabili in qualsiasi momento si possono avere solo scambiandole, vincendole o rubandole al proprietario. Si possono effettuare 40 diversi tipi di incantesimi. Nessuno di questi può uccidere.

Non c'è il divieto di uccidere. Infatti alcuni personaggi utilizzano solo la forza per ottenere le carte. Rubandole agli avversari.

Per la precisione bisogna trasformare 100 o più oggetti in carte, che poi bisognerà raccogliere nel libro. Appena verrà fatto ciò gli oggetti si trasformeranno in carte. Ad esempio se un giocatore prenderà in mano una spada, in quello stesso momento essa si trasformerà in una carta. In questo modo il giocatore potrà riportarla nel libro, ma non potrà usarla come arma. Ma se per caso il giocatore vuole usare questa carta come arma, dovrà usare l’altra magia detta “Cambio”. Così facendo la carta tornerà al suo precedente stato di oggetto.

Tuttavia, quando una carta viene riportata alla sua condizione originale, non potrà essere ritrasformata di nuovo in carta. Nel caso si volesse ritrasformare la spada in carta bisognerà procurarsi un’altra spada.

C'è per ogni carta un limite massimo di trasformazione e di livelli di acquisizione della carta. Ci sono carte facilmente trovabili e altre quasi uniche o rarissime.

Nelle carte ci sono dieci livelli e sono: SS S.A.B.C.D.E.F.G.H. Le cifre invece al loro fianco indicano il numero massimo di trasformazioni possibili.

Nel caso in cui un giocatore dovesse morire, il libro e l’anello verrebbero distrutti, così come tutte le carte acquisite.


ECCO SPIGATE LE PARTI FONDAMENTALI DI GREED ISLAND, SE CI SONO DUBBI O DOMANDE CHIEDETE PURE. Very Happy
avatar
killuxgonxhunter
Veterano
Veterano

Maschile Numero di messaggi : 87
Età : 23
Località : cuneo
Data d'iscrizione : 14.12.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.hunterxhunteritalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum